E VOLA VOLA VOLA UCCELLINO

Racconti di Corvi
Capitolo Precedente: L’INDOTTRINAMENTO

 

 

E VOLA VOLA VOLA UCCELLINO
testimoni

<<Nell’eco di quella bufera cessano i miei ricordi. Ho seguito il mito per lungo tempo, impiegando molti soli e lune, ma vi è ancora molto da intessere, sebbene la mia vita volga al termine. Dono a te la leggenda, fratello corvo: proteggila ed onorala secondo i vincoli della nostra specie, e giungi al suo compimento prima che i giorni si avverino. Io migro al cospetto del Signore dei Corvi, e nei suoi occhi riverserò le mie memorie, riposando in lui fino all’ora del mio ritorno>>
Quindi volò contro il tramonto, accolto da vesti scarlatte, ed io attesi che il vento soffiasse tra le mie ali, sospingendomi alle vicende ancora incompiute.

Prossimo Capitolo: IGNORANO LA META I VIAGGIATORI